2016, ripartiamo da qui!

Ecco a che punto siamo e da dove ripartiamo quest’anno:
RIAPRE LA CARRARA, LA CITTÀ E’ IN FESTA

Abbiamo voluto che la riapertura al pubblico dell’Accademia Carrara fosse una grande festa per la città, e l’atmosfera di attesa per questo momento ha contagiato la città desiderosa di ritrovare il suo museo e tutta la sua elegante bellezza. L’obiettivo era rinsaldare il legame tra i cittadini e il grande patrimonio pubblico nato da un collezionismo antico e da una straordinaria storia di donazioni. Oggi possiamo dire che questa percezione di appartenenza esiste ed è forte: i numeri di visitatori lo confermano, con un nuovo record di ingressi 1200 biglietti venduti nella sola giornata del 27 dicembre, complice l’arrivo dalla National Gallery del Sarto del Moroni. La direttrice da poco nominata, Emanuela Daffra, nelle sue prime dichiarazioni ha spiegato quanto importante sarà per la Carrara, anche per il suo posizionamento internazionale, rafforzare la propria identità attraverso la valorizzazione prima di tutto delle sue collezioni e di voler lavorare con tutte le istituzioni culturali cittadine. Una visione condivisa ed una garanzia per il futuro del Museo. EXPO, 6 mesi di grande turismo  Più 20 % di turisti stranieri, più 18% di turisti italiani: i sei mesi di esposizione universale hanno visto un incremento di visitatori in città grazie alle sinergie create sul territorio e alla ricchezza di proposte culturali e percorsi enogastronomici messe in campo.

Tra i progetti più significativi l’estensione dell’Orto Botanico ad Astino, un museo all’aperto, dove si studiano e si conservano collezioni botaniche che comunicano il rapporto tra Natura e Uomo. La “Valle della diversità”, questo il suo nome, è uno spazio di relazioni e di esperienze per educare alla sostenibilità e contribuire ad armonizzare Uomo – Agricoltura – Natura a partire dal contesto locale. Un progetto che rimane alla città e che nasce dal riconoscimento del paesaggio agricolo come valore culturale.

TRE NUOVI DIRETTORI FANNO VOLARE IL TEATRO

Tre nuovi direttori per riportare il Teatro al centro della vita culturale cittadina, luogo di produzione e crescita professionale. L’arrivo di Francesco Micheli ha segnato una vera e propria svolta nella stagione lirica, e il ritorno di Maria Grazia Panigada alla prosa è stato salutato con grande entusiasmo dal pubblico. A marzo ci sarà il debutto del nuovo direttore del Festival Jazz, Dave Douglas , statunitense di New York, artista internazionale chiamato alla guida del prestigioso Festival. Donizetti, un 2015 rivoluzionario Attorno alla figura di Gaetano Donizetti è in atto una vera e propria rivoluzione: nuovi format, nuovi linguaggi, nuove location per scoprire la musica e le opere del celeberrimo compositore, il cui mezzobusto è stato letteralmente ripulito dal velo di polvere che lo ricopriva e rivestito di una nuova e sgargiante energia. La ‘Donizetti Night’ verrà riproposta l’11 giugno 2016. PROSA, e’ boom di sold out Il cartellone della prosa sotto la direzione di Maria Grazia Panigada ha debuttato al Donizetti lo scorso 15 dicembre con La Verità, uno spettacolo incantevole, tra poesia, circo, musica e acrobazie – che ha portato sul palco un vero Dalì, un enorme telero dipinto dall’artista a New York negli anni ’40. Spettacolo sold out in tutte le serate. A novembre il Teatro Sociale aveva ospitato il debutto nazionale di Due donne che ballano, all’interno della  rassegna ‘Altri Percorsi’ che ha registrato uno straordinario numero di nuovi abbonati (sono il 25%) a significare l’importante partecipazione di un nuovo pubblico. E dei prossimi titoli in programma, molti sono già sold out.

 

BIBLIOTECHE, LUOGHI DI CULTURA E CONOSCENZA

Sono tra i presidi culturali più importanti della città, non solo custodi di patrimoni librari ma luoghi di conoscenza, socialità, inclusione e progettazione culturale trasversali a tutte le età.

Garantire la loro apertura con tutti i servizi bibliotecari non è stato facile; problemi di risorse economiche ne hanno messo a rischio l’orario di apertura.  Il nuovo appalto di gestione delle biblioteche ha doverosamente migliorato le condizioni di livello contrattuale dei lavoratori, garantendo un miglior trattamento economico ma, a parità di risorse, avrebbe prodotto un taglio significativo nell’orario di apertura. Per riequilibrare il servizio l’Amministrazione ha provveduto a integrare il bando di circa 62 mila euro, limitando al minimo i tagli. Molti studenti universitari hanno però manifestato l’esigenza di avere spazi-studio e si è quindi avviata, da poco più di un mese, una sperimentazione di apertura serale dalle 20 alle 24 alla biblioteca Caversazzi garantita da risorse del Fondo famiglia lavoro.

Nel 2016 contiamo di estendere l’apertura della biblioteca Tiraboschi anche alla domenica mattina.

I luoghi di cultura possono diventare spazi multifunzionali utili a migliorare la qualità della vita dei cittadini: alla biblioteca Pelandi di via Corridoni, ad esempio, è stato posizionato il primo totem interattivo per l’anagrafe decentrata.

CSC, ORA C’È’ IL NUOVO REGOLAMENTO

I Centri Socio Culturali sono un presidio pubblico di natura culturale e sociale con un’impronta di partecipazione dal basso, un servizio di massima partecipazione, di scambio con le associazioni, di progettualità condivisa con il territorio.

Il compito principale dei CSC, secondo il nuovo regolamento, sarà proprio quello di favorire le relazioni e la partecipazione ad una co-progettazione di interventi sul quartiere secondo esigenze espresse dal territorio di riferimento. Inoltre lo scorso giugno è stato inaugurato, dopo un’attesa di tanti anni, la nuova sede del CSC del Villaggio degli Sposi. Con una biblioteca luminosa e spaziosa ed uno spazio dedicato ai più piccoli sarà luogo di incontro per il quartiere. Via Quarenghi: arte e cultura contro il degrado al ‘civico 33’ La cultura è sviluppo sociale, recupero e animazione e presidio di sicurezza di un quartiere. Un progetto, quello del ‘Civico 33′ di via Quarenghi, concepito sotto la passata amministrazione Bruni e riportato in vita oggi, con la collocazione di una sezione della scuola di Belle Arti Carrara e dei suoi laboratori. 2016: WI-FI anche nelle biblioteche e csv Il 2015 è’ stato l’anno del wi-fi nelle strade: abbiamo dato la precedenza alla connessione pubblica e gratuita in centro e nei quartieri, mentre per il 2016 l’impegno è’ portare la connessione nelle biblioteche e nei Centro socio culturali, per garantire a tutti l’accesso libero alla rete.

VISITBERGAMO.NET, IL NUOVO SITO UFFICIALE DEL TURISMO

Disponibile anche in App, con contenuti sempre nuovi, organizzati in pubblicazioni dettagliate e che si aggiornano continuamente svelando i luoghi e le attività più appassionanti. Mappe, itinerari e descrizioni suggeriranno tutto quello che “non si può perdere” in città e nel territorio bergamasco. In futuro si pensa di arricchirlo con un servizio di prenotazione alberghi e ristoranti.

A tutti i miei più cari auguri perchè il 2016 ci porti il coraggio di uno sguardo di pace e la forza di una scelta per costruire un futuro di legalità e di convivenza civile.

Nadia Ghisalberti