Arte moderna e contemporanea a Bergamo, tutte le inziative

L’arte moderna e contemporanea in città sta attraversando un momento di grande vitalità, con una stagione ricca di iniziative e appuntamenti. La GAMeC, che ha acquisito negli anni una sua riconoscibilità anche internazionale, ha rappresentato un importante stimolo alla vita culturale, creando interesse e facendo crescere numerose competenze attorno alla contemporary art. Molte sono le gallerie e le associazioni private che si occupano di arte contemporanea: oggi più che mai ci appare chiaro quanto sia stata lungimirante, agli inizi degli anni ’90, l’idea dell’amministrazione di far nascere la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea in una piazza ritenuta non facile come quella di Bergamo.

Quest’autunno in città le iniziative legate al mondo della contemporary art sono davvero numerose e tutte di ottimo livello. Ve ne ricordo alcune, con l’invito a godervi qualche percorso alla scoperta di nuovi linguaggi:

Festival Fotografica, fino al 30 novembre
Bergamo ospita la prima rassegna dedicata alla fotografia. Per dar voce a chi non ha voce, per stimolare una  presa di coscienza, culturale e sociale, dei drammi che stanno segnando la nostra epoca.

Lo Specchio Concavo, collettiva di artiste internazionali, fino al 27 novembre
Mostra collettiva costituita dalla ricerca di artiste internazionali che hanno scritto la storia del contemporaneo privilegiando l’uso di fotografia e videoarte.

A Porta Sant’Agostino le “Stanze per stranieri“, fino al 27 novembre
Un’occasione straordinaria per un confronto internazionale in ambito culturale con la Städtische Galerie di Sindelfingen, che ha dato avvio e prodotto la mostra

Pistoletto in mostra alla GAMeC, fino al 15 gennaio 2017
Un’occasione da non perdere per approfondire alcune delle tematiche distintive della ricerca di uno dei principali esponenti dell’Arte Povera e artista italiano tra i più riconosciuti a livello internazionale

Arte per legittima difesa, le opere di Mauri in mostra, fino al 15 gennaio 2017
200 lavori esposti alla GAMeC per uno straordinario percorso alla scoperta di Fabio Mauri, non solo artista ma intellettuale capace di interpretare i grandi temi che hanno segnato il secolo scorso e, ancora oggi, drammaticamente attuali