Bando Street art: i colori per la città

Con l’inaugurazione del murales del Consolato Boliviano realizzato da Gio Manzoni sui muri del parco in via Giovanni da Campione giunge e a compimento il bando street art del Comune di bergamo, che ha pennellato la città di una miriade di colori.
Quest’ultimo grande disegno su carta dedicato alle mamme boliviane, le nuove eroine del processo di migrazione, è una delle quattro grandi pareti realizzate attraverso il bando promosso dall’Assessorato alla Cultura per valorizzare la street art e il lavoro degli artisti su un tema di stretta attualità come sono quelli delle donne e dei migranti. Il Patronato San Vincenzo, sempre sul muro del parco di via Campione, ha realizzato un murales insieme ad alcuni richiedenti asilo  che hanno disegnato, nei volti raffigurati, le loro storie, la memoria della loro terra di origine, il dramma del loro viaggio e la speranza di una vita migliore.
XPression sul muro di via Quinto Alpini ha invece realizzato un lavoro molto bello sull’alfabeto, mentre HG80 realizzerà un murales sul tema della donna sul muro di via Bianzana, in collaborazione con il Consiglio delle Donne.
Come chiusura del bando, attendiamo il progetto collettivo che le quattro associazioni che si sono aggiudicate il bando, realizzeranno insieme sul muro di via Rosolino Pilo nel tratto che costeggia la circonvallazione Fabriciano.