Bergamo città di musei, seconda in Lombardia solo a Milano

Regione Lombardia conta ben 183 musei con 6 milioni di visitatori l’anno e Bergamo con la sua provincia si aggiudica il secondo posto, dopo Milano, per numero di musei. La nostra regione ha un patrimonio culturale diffuso enorme, benché ancora poco percepito, interprete della vasta eredità culturale del nostro territorio. Un patrimonio che ancora aspetta di essere valorizzato al meglio attraverso la costruzione di percorsi integrati che sollecitino lo scambio dei rispettivi pubblici e la mobilità del turista culturale.
Regione Lombardia deve però investire di più in cultura, e deve farlo in modo più innovativo.
L’unica azione di welfare culturale è stata la creazione dell’Abbonamento ai Musei, la card che permette di entrare in tutti i musei della Regione al costo di sole 45 euro l’anno. Ma siamo arrivati ben 15 anni dopo la Regione Piemonte!
Poco è stato fatto in questi anni per aiutare i Musei a creare relazioni e mettersi in rete; permane in tutto il Paese una separazione tra musei statali, musei del territorio e musei civici che impedisce di avere una strategia comune su obiettivi condivisi e una giusta ripartizione delle risorse.
In attesa della riforma del sistema museale annunciata dal MiBACT, oggi è chiara la sfida per i prossimi anni: superare la frammentazione tra Stato/Regione/Comuni privilegiando finalmente una visione di sistema culturale unitario del Paese