Giornate Europee del Patrimonio, iniziative in città per il weekend

Il 21 e 22 settembre tornano le Giornate Europee del Patrimonio, la manifestazione promossa dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’obiettivo di favorire il dialogo tra le nazioni europee e riaffermare il ruolo centrale della cultura nella crescita delle città e della convivenza tra i popoli.

Vi partecipano i 50 Stati firmatari della Convenzione Culturale Europea tra cui l’Italia che, con la ricchezza del suo patrimonio, può certamente interpretare al meglio lo spirito dell’iniziativa e il tema di “Arte e intrattenimento” a cui l’edizione 2019 è dedicata.

Le GEP sono per noi è un’occasione in più per far conoscere l’eccezionale patrimonio che la nostra città custodisce e del quale capita di non essere pienamente consapevoli.

Il tema del 2019 punta sull’intrattenimento, perché la bellezza artistica e culturale non può essere destinata solo ad un pubblico di nicchia, ma può diventare momento di svago e condivisione per una comunità sempre più ampia. Quest’anno puntiamo l’attenzione sulla Biblioteca Mai, tra i più antichi luoghi culturali di Città Alta, e lo facciamo con un inedito dialogo fra danza e musica, che sono certa saprà farci vedere l’Atrio scamozziano sotto un’altra luce, introducendoci anche alle aperture guidate alla Chiesa di San Michele all’Arco lì vicina.

Tutte le istituzioni culturali della città hanno aderito con entusiasmo ed il programma è come sempre molto vario: dalle letture teatralizzate sulle Mura UNESCO allo studio delle specie botaniche, dai progetti di arte urbana fino ai preziosi foulard Gucci in dialogo con i dipinti della Carrara.

La mostra in GAMeC, Libera. Tra Warhol, Vedova e Christo, che espone capolavori del Novecento provenienti da collezioni confiscate in Lombardia, è senza dubbio uno dei modi più originali di accostarsi alla collezione permanente e a opere non sempre visibili.

E sabato 21 alle 11.30 il TTB e l’Amministrazione comunale invitano la città a inaugurare i lavori di recupero del Monastero del Carmine, primo risultato concreto dell’innovativa alleanza tra Tascabile, Comune e cittadini che consentirà, attraverso l’arte, di salvare dal degrado un bene unico della storia di Bergamo. Ad aprire la mattinata un breve frammento spettacolare del TTB a cui seguirà un brindisi, un omaggio di buon auspicio dedicato a tutti.

Il Programma (qui la brochure), in particolare, prevede:

SABATO 21 SETTEMBRE

Orto Botanico di Bergamo Lorenzo Rota

Una Finestra sul Paesaggio, Sezione di Città Alta dell’Orto Botanico di Bergamo, Scaletta di Colle Aperto

SABATO E DOMENICA | ore 10-13 e ore 14-17

En plein air

Workshop

La pittrice botanica Margherita Leoni tiene un seminario di acquerello botanico dedicato allo studio sul campo delle piante spontanee. I partecipanti disegnano e dipingono le piante dell’Orto Botanico, dopo un’attenta osservazione dei diversi punti di vista e dei diversi colori. Aperto anche ai principianti alla scoperta delle potenzialità del disegno dal vero e dell’acquerello.

Prenotazione obbligatoria: ortobotanico@comune.bg.it | 035 286062

Quota di partecipazione: 150 € | Per i soci dell’Associazione Amici Orto Botanico di Bergamo: 130 €

Possibilità di fermarsi in Orto Botanico per la pausa pranzo

Monastero del Carmine

Via Colleoni 21 | ore 11.30

Il futuro possibile del Carmine: al via il cantiere

Incontro di presentazione

Per il Teatro Tascabile fare teatro non significa solamente produrre spettacoli, ma anche occuparsi dello sviluppo culturale del proprio territorio prendersi cura di un luogo e della comunità a cui appartiene. Il TTB e l’Amministrazione comunale di Bergamo hanno realizzato nel 2018 il primo partenariato speciale pubblico-privato in Italia, volto al recupero e alla valorizzazione del Carmine, sede del Tascabile dal 1996. Grazie a questa inedita forma di collaborazione e al sostegno di numerosi privati e cittadini verrà inaugurato il primo lotto del cantiere. Verranno inoltre presentati i progetti futuri, come la realizzazione di una “foresteria d’artista”, confermando il Carmine come luogo internazionale di incontro e scambio di pratiche artistiche.

Ad aprire la mattinata un breve frammento spettacolare del TTB, un omaggio di buon auspicio, un segno festivo per dare il via ai lavori.

Prenotazione consigliata: info@teatrotascabile.org | 035 242095 (lu-ve 9.30-13 | 14.30-17.30)

Durante il fine settimana il chiostro resterà accessibile gratuitamente nei seguenti orari: 10-13 | 15-18

venerdì 20 e sabato 21, ore 21: spettacolo The Yoricks. Intermezzo comico (ingresso a offerta libera a sostegno del progetto)

Civico Museo Archeologico

Piazza Cittadella 9 | ore 16

I Romani visti dagli altri

Conferenza nelle sale del museo accompagnata da letture di brani di autori antichi

La storia che studiamo a scuola è “romanocentrica”, ma con quali occhi i popoli di volta in volta conquistati guardarono i Romani? E quali furono le strategie con cui entrarono in contatto con loro? Perché, non dimentichiamolo, “non bisogna mai avere paura dell’altro perché tu, rispetto all’altro, sei l’altro.” (Andrea Camilleri)

Prenotazione obbligatoria: 035 286070 (ma-do 10- 2.30 | 14.30-17.30)

Ingresso gratuito ai musei civici per tutto il fine settimana

Biblioteca Civica Angelo Mai

Piazza Vecchia 15 | ore 16-20

Passi, note, visioni

Visite guidate e performance

Sassofono Massimiliano Milesi

Danza Erica Natali, da un’idea coreografica di Serena Marossi

Danza, musica e pittura. Tre diversi linguaggi artistici si intrecciano in Biblioteca, cuore culturale di Città Alta, che si trasforma per l’occasione da luogo silenzioso consacrato allo studio a spazio aperto ll’immaginazione visiva e sonora. Una improvvisazione musicale ritmata da passi di danza esalta le colonne e le superfici marmoree dell’Atrio scamozziano, intermezzo alle visite guidate agli affreschi settecenteschi della chiesa di San Michele all’Arco recentemente restaurati. L’azione conduce per mano fino al giardino della biblioteca, normalmente non accessibile, per ammirare il profilo delle colline e delle montagne a nord della città.

Orari performance: ore 18 e 18.45

Le visite a San Michele, per gruppi di 15 persone, durano circa 10 minuti

GAMeC

Via San Tomaso 53 | ore 16.30

Città opera aperta

Conferenza

I progetti di arte urbana realizzati da quattro artisti contemporanei per la città di Bergamo nell’ambito del concorso Qui l’arte è di casa saranno il punto di partenza dell’incontro, a cura dell’architetto Michela Bassanelli, che verte sul ruolo dello spazio pubblico nella società contemporanea e sul rapporto tra individuo e ambiente urbano. Un excursus dagli anni Sessanta ai giorni nostri che consente di comprendere quanto oggi sia indispensabile riflettere sull’uso degli spazi cittadini e che sottolinea il ruolo chiave dell’arte in questo contesto. Per l’occasione sarà presentato il catalogo Qui l’arte è di casa.

Biblioteca Pelandi

Via Corridoni 28/A |ore 16.30

La scuola dei nonni

Narrazione per ragazzi (sopra i 5 anni)

Com’era la scuola al tempo dei nonni? Come si trascorreva il tempo quando non c’era ancora la televisione, il computer, lo smartphone, la playstation? Quali giochi facevano i bambini e come ci si divertiva? Lo scopriremo attraverso le storie, le fiabe e le leggende del ‘900 alla riscoperta del patrimonio culturale del nostro territorio. E sarà curioso ritrovarsi immersi nell’atmosfera di una malga e scoprire che al di qua e al di là delle Alpi molti popoli hanno condiviso tradizioni, costumi e cultura, ignorando i confini e utilizzando i valichi come luoghi di incontro e di scambio.

A cura di Teatro Prova, di e con Stefano Mecca

Orto Botanico di Bergamo Lorenzo Rota

Valle della Biodiversità, Sezione di Astino dell’Orto Botanico di Bergamo, Via Astino, incrocio Via Allegrezza

ore 18.30

Mino degli alberi

Teatro ragazzi (sopra i 13 anni)

La storia di Mino, diminutivo più colloquiale di Cosimo Piovasco di Rondò di Villa Ombrosa, è di quelle che affascinano. Tocca i temi del rapporto con la famiglia, ci porta a quello con i pari fino alla storia, se si vuole, dell’umanità intera. Liberamente tratto da Il Barone Rampante di Italo Calvino.

A cura del Teatro D’Acqua Dolce

In collaborazione con il Chiosco dell’Orto Botanico gestito da Sweet Irene

Prenotazione consigliata: ortobotanico@comune.bg.it | 035 286062

Torre del Gombito

Via Gombito 13 | ore 20 – 23 (ore 23 partenza ultimo gruppo)

Scoprire la città dall’alto

Apertura straordinaria serale (sopra i 3 anni)

A cura del Servizio Attuazione Strategie Turistiche e Culturali – Comune di Bergamo

La Torre del Gombito, esempio di come il dialogo fra uomo e ambiente possa creare scenari unici, è un patrimonio non solo storico ma anche paesaggistico di Bergamo. La torre segna, con i suoi 52 metri di altezza, il profilo del centro storico cinto dalle Mura veneziane patrimonio UNESCO. L’apertura straordinaria serale della torre consente di raggiungerne la sommità per ammirare dalla terrazza il panorama, alla ricerca di torri, campanili, chiese e palazzi che compongono lo scenario inconfondibile della città.

Prenotazione obbligatoria dal 14 al 19 settembre: 035 242226 (lu-do 9-17.30)

Accesso consentito: massimo 10 persone a gruppo. Non accessibile ai disabili motori e ai bambini sotto i 3 anni. Sconsigliato a persone che soffrono di cardiopatie, donne in gravidanza o persone con difficoltà deambulatorie o respiratorie. I bambini sopra i 3 anni devono essere accompagnati. La visita non è possibile in caso di maltempo.

DOMENICA 22 SETTEMBRE

Museo Civico di Scienze Naturali Enrico Caffi

Piazza Cittadella 10 | ore 14.30-16.30

“Un viaggio 3D… quando a Bergamo pascolavano i mammut”

Proposta guidata di realtà virtuale

L’esperienza 3D conduce i partecipanti in un viaggio nel tempo e nello spazio per scoprire la Bergamo

dell’Era Glaciale. Partendo dai fossili esposti in Museo, l’esperienza propone un salto indietro nel tempo in un paesaggio invernale in cui i mammut prendono vita insieme ad altri animali estinti, come cervidi e bisonti, vissuti decine di migliaia di anni fa nel territorio bergamasco. L’esperienza prevede anche il supporto guidato a cura dell’Associazione Didattica Naturalistica.

Prenotazione obbligatoria: adn@museoscienzebergamo.it | 035 286011

Ingresso gratuito ai musei civici per tutto il fine settimana

Durante il fine settimana il museo resta aperto con orario continuato 10-18

GAMeC

Via San Tomaso 53 | ore 15

I colori di “Libera”

Visita guidata

Vibrante nel monocromo, steso a sciabolate sulla tela, mimetizzato in un’impossibile calligrafia, recuperato

dai tessuti, identificato con le geometrie, accordato sui contrasti o sulle armonie: il colore, protagonista in numerose opere della mostra Libera. Tra Warhol, Vedova e Christo, sarà la chiave di lettura di questa appassionante visita alla scoperta del patrimonio artistico della GAMeC.

Prenotazione obbligatoria: visiteguidate@gamec.it | 035 270272

Ingresso: biglietto speciale 5 €

Il 21 e il 22 settembre, in collegamento con la mostra, presso il bookshop del museo sarà inoltre esposta la fotografia A(r)marsi? di Francesca Poggi, studentessa del Liceo Scientifico Statale “Filippo Lussana” e vincitrice del festival PortArti 2019.

Accademia Carrara

Piazza Giacomo Carrara 82 | ore 16

Arte di moda

Percorso guidato in mostra

La moda e il design entrano in Accademia Carrara con i foulard disegnati da Vittorio Accornero per Gucci; raffinatissimi tessuti dai motivi festosi sono accostati alle opere del Museo. Martina Colombi, storica dell’arte e curatrice della mostra, vi aspetta per svelare l’elegante dialogo tra i dipinti della Carrara e i preziosi foulard.

Prenotazione obbligatoria: biglietteria@lacarrara.it | 035 4122097 (tutti i giorni – eccetto martedì 9.30-17.30)

Ingresso: biglietto speciale 5 € (solo per chi partecipa alla visita)

Museo delle storie di Bergamo

Ritrovo: Porta Sant’Alessandro, Città Alta | ore 16

Mura o non Mura: questo è il dilemma!

Percorso guidato itinerante con interventi teatrali

Una gradevole passeggiata da porta Sant’Alessandro al baluardo di San Giovanni permette di ascoltare dalla viva voce di uno dei protagonisti il racconto delle tempestose vicende della costruzione delle Mura. L’iniziativa apre il ciclo di incontri “PanoramaMura2019”.

Con Vincenzo Paladino e Caterina Campo del Gruppo teatrale Prosopos Duo

In collaborazione con Ateneo di Scienze, Lettere e Arti di Bergamo

Prenotazione obbligatoria: www.ticketlandia.com

La partecipazione agli eventi e alle attività è gratuita, salvo dove diversamente indicato.

Le prenotazioni danno accesso alla gratuità e si accettano solo fino ad esaurimento posti.