Le mie priorità

Perché mi candido

Sono nuovamente in campo per difendere e completare il buon lavoro fatto dalla giunta Gori. Lo farò con Patto Civico che si allea con Italia in Comune, il progetto civico di Federico Pizzarotti che unisce sindaci e amministratori in tante città italiane. Un PATTO che ci unisce, su valori e obbiettivi condivisi, per la rielezione di Gori. Scendo in campo per difendere l’idea di una città e di una comunità serena, dove ci sono sì problemi, ma dove si ha anche la consapevolezza di poterli affrontare con la forza e la decisione che ha caratterizzato questa giunta. Non voglio che Bergamo diventi un terreno dove seminare solo e sempre paure sul quale costruire muri e confini per dividerci. In gioco non c’è la sola la rielezione di Giorgio Gori, ma un modello di comunità che in Italia e in Europa rischia di essere distrutta dall’attuale clima di intolleranza creato ad arte da chi vuole metterci gli uni contro gli altri, inneggiando a quel sovranismo cosi simile al nazionalismo che 70 anni fa ha distrutto l’Europa.

Una città che guarda al futuro:

• Gestisce bene le risorse di bilancio: per garantire buoni servizi ai suoi cittadini e investire nella continua cura della città, delle sue piazze e dei suoi quartieri. Senza aumentare le tasse.

• È attenta alle persone più fragili: in 5 anni + 46% di fondi per i servizi sociali. Nuovi servizi di prossimità: un infermiere in ogni quartiere e lo sportello badanti.

• Sostiene la cultura: inaugurazione del Teatro Donizetti con un mese di eventi, del Cantiere Novecento del Museo delle Storie. Nuovi spazi per le biblioteche Tiraboschi e Mai. Una cultura sempre più diffusa.

• Migliora la qualità della vita dei cittadini: potenziamento del trasporto pubblico, corse più frequenti e orari serali. E una nuova linea Stadio-Città Alta-Ospedale.

• Crea più verde in città: dopo i tanti interventi di riqualificazione e realizzazione di parchi, giardini e orti urbani, una grande cintura verde collegata al Parco dei Colli.

• Sviluppa tecnologia al servizio del cittadino: Wi-Fi pubblico e gratuito esteso a tutta la città, certificati anagrafici e pratiche on-line, code all’anagrafe tagliate del 70%.

Io ho buttato il cuore oltre l’ostacolo per la mia città, fatelo anche voi insieme a me.