Lirica 2016, la Rivoluzione continua

Abbiamo presentato stamattina la stagione lirica 2016, Donizetti Revolution anno secondo. Oggi più che mai infatti, il ‘nostro’ Gaetano e Bergamo sono un binomio inscindibile, che va sempre più consolidandosi e acquisendo una sua riconoscibilità internazionale e sul quale vogliamo continuare ad investire in termini di energie, risorse e azioni.

Sentiamo di aver contribuito positivamente a raffozare il legame tra i cittadini e il patrimonio culturale universale della musica e dell’opera del grande compositore Bergamasco, che continuerà ad essere guida e riferimento: la Lirica 2016 a Bergamo avrà tante diverse sfaccettature, tra divulgazione e ricerca, formazione e produzione, con cast artistici di altissima qualità. Abiterà anche luoghi diversi dal palcoscenico dei teatri, sarà nelle piazze e negli angoli di Città Alta per la Donizetti Night. La porogrammazione saprà soddisfare il melomane sofisticato e incuriosire ed attrarre un nuovo pubblico e sarà sempre più un’espressione di punta della cultura cittadina.

É stato fatto un grande lavoro di rete grazie ad importanti collaborazioni con istituzioni fra cui l’Accademia Teatro alla Scala, il Festival pianistico di Brescia e Bergamo e il Conservatorio di Bergamo e tante altre associazioni del territorio per sfruttare ogni  possibile sinergia. Il risultato è un programma straordinario che siamo riusciti ad affrontare grazie al generoso contributo di Ubi – Banca Popolare di Bergamo che anche quest’anno ci affianca sostenendo le produzioni donizettiane.
La nostra gratitudine va inoltre a tutte le imprese che stanno manifestando un concreto interesse alle attività della Fondazione Donizetti.