Primarie PD, io scelgo Orlando

Non sono iscritta al PD, ma andrò a votare alle primarie di domenica 30 aprile e sceglierò Andrea Orlando.

Scelgo Orlando perché all’indomani del referendum, il nostro paese ha bisogno di un diverso modello politico, che deve avere come protagonista un partito dialogante che tenga insieme forze politiche e sociali attorno ad un progetto di vero centrosinistra che riconosca un alleato anche nelle diverse forze civiche in cui mi riconosco.

Ma soprattutto intendo sostenerlo perché ha messo al primo posto il tema vero del nostro Paese: la povertà crescente. 5 milioni di poveri, oltre 17 milioni di persone a rischio povertà ed esclusione sociale e 100 mila bambini sotto nutriti in Italia (dati Istat) sono un problema di cui ci deve occupare subito.

La lotta alla povertà, la riduzione delle disuguaglianze sociali, economiche e culturali, il recupero dei valori della laicità, dei diritti civili sono punti fondamentali da cui ripartire per costruire una proposta di governo del Paese.