Prosa, al Donizetti si chiude una stagione da record

Chiudiamo la stagione della prosa con numeri di grande soddisfazione: i numerosi sold out e una media di riempimento del 92% per un totale di 52.915 presenze tra Donizetti e Sociale sono dati straordinari che fanno del teatro cittadino una solida realtà nel panorama dei teatri italiani. Lo spettacolo più visto è stato Decamerone (6.084) presenze, seguito a pochissima distanza da Calendar Girs, da Amleto a Gerusalemme e da Il Visitatore, che hanno fatto registrare numerosi sold out consecutivi

Sono orgogliosa e soddisfatta di questi risultati, e molto riconoscente alla direttrice artistica Maria Grazia Panigada,  che ha costruito il cartellone della stagione con l’intento di offrire alla città quanto di meglio il teatro italiano sta producendo in questi anni, ospitando i grandi nomi del palcoscenico senza mai dimenticare la vocazione civica del nostro teatro.

Abbiamo infatti dei ‘doveri’ verso la cittadinanza: quello di sollecitare o a volte provocare una riflessione anche scomoda sui temi della contemporaneità: le migrazioni, i diritti civili, le aspirazioni intime delle persone spesso frustrate dalle convenienze, gli scontri generazionali, temi sociali o esistenziali. Ma che non si dimentica di fare anche ridere sulle comuni difficoltà del vivere.

Il grande patrimonio del Donizetti è il suo pubblico, sempre attento e critico, mai passivo, che ci stimola a fare sempre meglio. Un pubblioc che vuole partecipare che ha risposto sempre con entusiasmo anche agli incontri organizzati con gli autori, che sono ripresi da quest’anno. Un pubblico così ampio che richiede l’impiego di diversi registri e lavorare su piani differenti di proposte: per la prossima stagione, siamo già al lavoro!