Riapre il Galgario, luogo di accoglienza e speranza

Inaugurato il nuovo Galgario: un luogo bello ed accogliente per le persone senza fissa dimora. L’ex convento restaurato e gestito dalla Caritas potrà offrire un posto per la notte a 52 persone in condizione di grave marginalità.
Le fasce di marginalizzazione si stanno allargando ed è sempre più necessario attivare un sistema di servizi per garantire non solo l’assistenza essenziale, ovvero pasti caldi e un posto per dormire, ma anche percorsi specifici attraverso i quali queste persone possano riappropriarsi della propria vita.
E per fare ciò c’è bisogno di grande collaborazione tra i diversi soggetti che compongono una città e l’abitare la città: tra istituzioni laiche e religiose, Comune, privato sociale, fondazioni (come Cariplo, che ha sostenuto il restauro del Galgario con 2 milioni di euro).
Perchè nessuno deve sentirsi abbandonato nel difficile percorso della vita.
Un grazie va all’instancabile lavoro e alla costante presenza della Caritas bergamasca, di don Claudio Visconti e di tutti gli operatori del Galgario.